Calcestruzzo lucidato: Cos’è e come fare Manutenzione

Calcestruzzo lucidato: Cos’è e come fare Manutenzione

Il calcestruzzo lucidato è una scelta favolosa per la pavimentazione in quanto crea superfici che non sono solo forti ma anche visivamente accattivanti, soprattutto in ambito civile si possono inserire degli stencil e dei decori per integrarlo al meglio con l’ambiente.

Puoi trasformare vecchi e nuovi pavimenti in cemento dando loro nuova vita.

Sebbene sia utilizzato anche negli spazi residenziali, il calcestruzzo levigato è ampiamente preferito per gli spazi commerciali e industriali in quanto può gestire il traffico pesante, le attività dei carrelli, i prodotti chimici, lo sporco e l’uso più intenso.

I pavimenti in calcestruzzo lucido si ottengono levigando e lucidando la superficie con l’ausilio di appositi macchinari e sostanze chimiche penetranti, noti come catalizzatori o addensatori.

Il pavimento viene prima pulito e poi macinato usando la grana appropriata, successivamente viene trattato con un densificatore che conferisce al pavimento la durezza richiesta, una volta asciutto si esegue la lucidatura per ottenere la finitura desiderata.

La lucidatura del calcestruzzo è diventata l’opzione di pavimentazione più esclusiva sul mercato poiché ogni pavimento in cemento ha caratteristiche uniche; ogni lastra di cemento ha una sua installazione, qualità, imperfezioni e storia uniche.

Questo processo viene utilizzato nei negozi al dettaglio, grandi magazzini, magazzini, produzione industriale, strutture sanitarie, ristoranti, garage commerciali e capannoni, come ben spiegato nella pagina del sito LevigItalia.com con le 5 fasi per levigare e lucidare i pavimenti industriali.

La lucidatura del calcestruzzo è un processo a più fasi, a seconda della qualità della superficie e del risultato desiderato.

Il processo utilizza diamanti per “levigare” o “macinare” il cemento, simile alla levigatura del legno, per ogni fase serve un diverso incremento della grana per creare un pavimento più liscio.

Coloranti possono essere utilizzati per dare una tonalità alla lastra, donandogli una finitura unica.

È possibile utilizzare filler per giunti e prodotti di riparazione per rendere il calcestruzzo più consistente e più facile da mantenere.

Oltre alla manutenzione ridotta, un pavimento in cemento lucidato può illuminare uno spazio grazie alle sue proprietà intrinseche di riflettività.

La lucidatura del calcestruzzo viene spesso utilizzata quendo esistono problemi di:

  • Giunzioni irregolari che creano possibili rischi di inciampo.
  • Aree irregolari e superfici deteriorate.
  • Vecchie pitture, rivestimenti, adesivi e mastici che devono essere rimossi.
  • Pavimento irregolare che rende difficile o impossibile installare piastrelle e pavimenti.
  • Macchie, irregolarità, crepe, fessure, rotture del calcestruzzo
  • La superficie è troppo ruvida per macchinari, persone e veicoli.

Manutenzione del pavimento levigato e lucidato

Con una corretta manutenzione, si possono mantenere i pavimenti levigati belli a un costo relativamente inferiore rispetto alle opzioni di pavimentazione alternative.

La manutenzione giornaliera tradizionale include lo strofinamento e lo scrub automatico, utilizzando solo acqua o detergenti non reattivi, pulendo tempestivamente le fuoriuscite e le macchie.

Tuttavia, al fine di mantenere la loro lucentezza e la loro riflettività, i pavimenti lucidati richiedono più di questo.

Richiedono un programma di manutenzione che include sia quella meccanica periodica con cuscinetti impregnati di diamante e trattamenti periodici con detergenti chimici.

Inoltre, il programma di manutenzione deve essere progettato per un piano specifico (non per i pavimenti in calcestruzzo in generale) e sarà diverso da una superficie all’altra, a seconda del tipo di struttura, traffico pedonale, ecc.