Il blog dedicato alle risposte

Come scegliere i guanti anticalore adatti alle tue esigenze

Come scegliere i guanti anticalore adatti alle tue esigenze

Quando devi scegliere il miglior paio di guanti per la resistenza al calore, non esiste una taglia unica.

La scelta di un modello con una protezione termica eccessiva o insufficiente può comportare l’impossibilità di svolgere correttamente il proprio lavoro, di non riuscire a indossarli o di subire lesioni da ustioni.

Scegliere i guanti sbagliati per le proprie esigenze può anche essere molto costoso, sia in termini di costi di acquisto che di “costi” dovuti a lesioni procurate.

Quando si tratta di resistenza al calore, è necessario trovare il modello che sia adatto alle proprie esigenze.

Per trovare i guanti adatti, dovrai fare attenzione e 3 cose:

  1. Identificare la tipologia di rischio al calore a cui ti devi sottoporre.
  2. Conoscere il livello di temperatura da dover sopportare.
  3. Considerare i pericoli e i bisogni secondari.

Qui di seguito, esamineremo attentamente ognuno di questi requisiti, in modo da poter trovare i guanti resistenti al calore che vadano bene per le tue necessità specifiche.

1. Identificare i pericoli dovuti al calore:

Se nella tua azienda rischi di esporre i tuoi dipendenti a forte calore o fiamme dirette, devi assolutamente proteggerli, per farlo ti servono guanti e manicotti che siano resistenti alle alte temperature, ma potrebbe non essere abbastanza se scegli un modello non adatto ai pericoli dovuti dal calore stesso.

Se ad esempio, scegli un guanto con una protezione termica insufficiente, chi li usa può essere soggetto a lesioni, se al contrario sono troppo protettivi potrebbero essere così ingombranti da rendere difficoltoso lo svolgimento del lavoro, e anche i compiti più basilari, ai tuoi dipendenti.

Per assicurarti di scegliere un guanto che protegga adeguatamente e fornisca la migliore sicurezza, dovrai eseguire un’analisi dettagliata dei pericoli dovuti al calore.

Per identificare con precisione il tuo rischio di calore, prendi in considerazione le seguenti tre domande:

  1. Il calore è secco o umido?
    Dal calore secco ci si protegge al meglio da guanti a corda, mentre dal calore umido (ad es. Vapore, acqua calda) la protezione migliore è data dai guanti in neoprene.
  2. C’è una fiamma libera o potenziali scintille?
    Non tutti i guanti resistenti al calore sono resistenti anche al fuoco diretto, quindi se la fiamma o la scintilla sono una minaccia aggiuntiva, è necessario assicurarsi che i guanti siano trattati con una sostanza chimica ignifuga.
  3. La minaccia termica è diretta o nell’ambiente?
    Sia che il dipendente entri in contatto diretto con la fonte di calore (ad es. Raccogliendo un pezzo di metallo caldo) oppure che la minaccia provenga dalla temperatura nell’ambiente, la scelta del materiale fa la differenza.

Quando si ha a che fare con una minaccia termica, è importante considerare anche quanto segue:

  • Quanto pesa l’oggetto?
    Generalmente, oggetti più pesanti richiedono più contatto di quelli più leggeri.
  • C’è un periodo di pausa?
    I guanti intrappolano il calore; se non c’è tempo per farli raffreddare tra un uso e l’altro, sarà necessario un ulteriore isolamento.
  • Per quanto tempo si terrà l’oggetto?
    Più a lungo viene trattenuto, più calore verrà trasferito dall’oggetto ai guanti.

Se ritieni che la tua azienda possa trarre vantaggio da una verifica professionale dei guanti, è possibile avvalersi di consulenti professionali nell’ambito della sicurezza che sarà in grado di valutare il posto di lavoro e individuare tutti i rischi dovuti dal calore, sia diretti che indiretti, e raccomanderà un programma completo per la scelta dei dispositivi di protezione individuale, come guanti contro il calore e manicotti resistenti alle alte temperature.

2. Misura la tua minaccia di calore:

Il prossimo passo è determinare la temperatura esatta della tua minaccia di calore. Per questo compito, si consiglia di utilizzare un termometro a infrarossi per garantire una lettura accurata della temperatura esatta di cui avrete bisogno per proteggervi.

Determinare la temperatura esatta da affrontare può sembrare superfluo, ma è necessario sia per proteggere i dipendenti che potenzialmente per risparmiare un sacco di soldi.

Sovrastimare le minacce di calore

Se il rischio di surriscaldamento effettivo sul luogo di lavoro è di 400°C, ma si sopravvaluta la minaccia a 800°C, i guanti che si scelgono per proteggere i dipendenti saranno inutilmente ingombranti e potrebbero impedire la loro capacità di svolgere il proprio lavoro.

Se i guanti non sono comodi e non consentono la destrezza necessaria per eseguire le attività, i dipendenti possono rimuovere del tutto i guanti, rischiando di provocarsi gravi ustioni.

Se offrono più resistenza al calore tendono anche ad essere più costosi, il che significa che pagherai un extra per proteggere i tuoi dipendenti da rischi che non esistono.

Sottovalutare le minacce di calore

I pericoli dovuti a questo tipo di scelta dovrebbero essere ovvi: sottovalutando i rischi di calore, esponi i tuoi dipendenti a potenziali lesioni.

Le lesioni potrebbero anche essere aggravate dal fatto che i dipendenti sono convinti di avere la protezione necessaria e lavorare con inconsapevole meno cautela.

3. Considera i pericoli e i bisogni secondari

Una volta stabilito il livello di protezione termica necessario, l’ultimo passaggio consiste nel determinare quali altre esigenze di prestazioni sono necessarie per ottenere un perfetto utilizzo dei guanti anticalore.

Destrezza

Avere la giusta destrezza per un compito particolare è fondamentale quanto avere la giusta protezione dal calore. Se i dipendenti non riescono a svolgere correttamente il loro lavoro perché i guanti sono troppo ingombranti, la loro produttività rallenta, possono togliersi i guanti completamente, esponendo le mani nude a rischi di ustioni.

Ci sono un sacco di ottimi guanti che offrono resistenza al calore ed eccellente destrezza, è quindi importante sapere quello che ti serve prima di iniziare la tua ricerca.

Pericoli

Dovrai considerare con quali altri rischi potrebbero venire a contatto i tuoi dipendenti: ad esempio incendi o ferite da puntura, devi quindi assicurarti di scegliere un guanto che risolva tutti i problemi.

Ci sono così tanti ottimi guanti multi-funzione sul mercato che non c’è bisogno di sacrificare la sicurezza per proteggersi adeguatamente da tutti i pericoli.

Conclusioni

Seguendo i passaggi di questo articolo potrai sempre identificare il giusto modello di guanti resistenti al calore da far utilizzare ai tuoi dipendenti, garantendo il massimo livello di sicurezza e protezione.