Il blog dedicato alle risposte

Compressore semi ermetico o ermetico: qual è la scelta migliore

Compressore semi ermetico o ermetico: qual è la scelta migliore

Come sempre accade, la scelta tra due tipologie di macchinari è piuttosto arbitraria, dipende cioè dalla tipologia di applicazioni a cui quel macchinario deve essere sottoposto e dalle vostre specifiche esigenze. Non possiamo quindi affermare che sia preferibile optare per un compressore semi ermetico oppure per un compressore ermetico, entrambi in possesso di vantaggi e svantaggi. Cerchiamo di fare insieme un po’ di chiarezza su quali siano le caratteristiche di queste due tipologie di compressori.

Il compressore ermetico non è in possesso dell’albero motore, che nei compressori di tipo aperto invece esce dal carter per rendere possibile l’accoppiamento con il motore di trazione. Questa è una caratteristica che merita assolutamente di essere accolta a braccia aperte: grazie alla mancanza di questo elemento infatti è stato possibile eliminare alla radice la possibilità che abbiano luogo perdite di refrigerante oppure di olio lubrificante. Il compressore ermetico però ha anche un lato negativo. Tutti i componenti del compressore sono sigillati in modo ermetico, come dice il nome stesso appunto, nell’involucro metallico. Questo significa che accedere ai componenti potrebbe risultare davvero molto difficile in caso di guasti, malfunzionamenti o rotture.

Il compressore semi ermetico è simile al compressore ermetico: anche in questo caso infatti le componenti del compressore sono racchiuse dentro ad un contenitore metallico. La differenza è che nel compressore ermetico le componenti sono sigillate, come abbiamo poco fa affermato, ermeticamente dentro al contenitore, mentre nel compressore semi ermetico non è così. Il contenitore è infatti apribile e questo significa che in caso di guasti, malfunzionamenti o rotture è possibile accedere alle componenti per aggiustare il compressore o per sostituire un pezzo.

Coloro che quindi hanno bisogno di un compressore che offre le performance in assoluto più elevate e che già sanno di non avere bisogno di accedere alle componenti del compressore in modo costante, possono optare per un compressore ermetico. Coloro che invece vogliono avere a disposizione la possibilità di accedere alla componenti, opteranno per un compressore semi ermetico. In entrambi i casi è comunque di fondamentale importanza andare alla ricerca di un compressore di elevata qualità, che offra performance eccellenti, che sia realizzato con materiali di prima scelta che lo rendono robusto e resistente e che ovviamente abbia delle dimensioni adatte allo spazio che si ha a disposizione. Ricordate sempre che è preferibile scegliere un compressore piuttosto silenzioso, per fare in modo che il luogo in cui deve essere inserito non venga contaminato da rumori eccessivi o da vibrazioni, per fare in modo che il luogo in cui deve essere inserito risulti insomma sempre piacevole.

Ma compressori di così alta qualità non costano un’esagerazione? La qualità merita di essere pagata ed è ovvio quindi che non si tratterà dei prodotti più economici oggi disponibili sul mercato. Nonostante questo, possiamo assicurarvi che a parità di caratteristiche è possibile scovare realtà che offrono prezzi davvero concorrenziali, con la possibilità quindi di risparmiare davvero molto su questo acquisto senza per questo dover scendere ad alcun tipo di compromesso, avendo insomma a disposizione sempre le migliori performance possibili.