Il blog dedicato alle risposte

Come ci si comporta ad uno speed date (cioè ad una serata per single)

Come ci si comporta ad uno speed date (cioè ad una serata per single)

Sempre più persone vengono a conoscenza dello speed date e vi partecipano pure. A proposito, se non sai cos’è uno speed date, sappi che è un modo per abbattere le barriere sociali tra single. Riuniti la sera di una certa data all’interno di un normale locale, i single hanno la possibilità di conoscersi in modo sistemico. Gli organizzatori di www.speeddatemilano.it che appunto si occupano dell’organizzazione di serate speed date a Roma, spiegano che in queste serate è previsto che uomini e donne si siedano uno di fronte all’altro e uno accanto all’altro. Ogni coppia creatasi ha la possibilità unica di fare conversazione per 3 minuti allo scadere dei quali si passa al partner successivo: gli uomini si alzano e si siedono al tavolo accanto. Le scelte fatte nell’arco della serata vanno riferite allo staff che provvede solitamente entro 48 ore di fornire i numeri di cellulare solo alle persone tra cui c’è stato più feeling. Sono i partecipanti stessi allo speed date a scegliere a chi dare il proprio numero, nessun altro.



E’ chiaro che in questa situazione così atipica e particolare si possa finire col ritrovarsi seduti al tavolo con qualcuno che effettivamente non ci piace per vari motivi: può avere una notevole differenza di età che non ci va a genio, può non rientrare nei propri canoni estetici, può essere logorroico o al contrario troppo timido. Allo speed date si incontrano persone di ogni tipo, persone che si potrebbero conoscere in qualsiasi altro posto del pianeta. Una serata speed date rispecchia quindi la società così com’è senza alcuna differenza. Quando si accetta di partecipare a questo tipo di incontri per single si accetta anche il fatto che si avrà a che fare con persone con cui non si avrà molto feeling o non se ne avrà del tutto. Accettando di partecipare si accetta quindi di parlare anche con loro. Lo staff di Speed Date Milano fin troppo spesso ha assistito a uomini che pur di non parlare con una donna, trovavano scuse di ogni genere: chi doveva correre al bagno, chi doveva prendere una boccata d’aria, chi non resisteva più e doveva fumare…e così via.

Il concetto è che non è simpatico ne carino comportarsi in questo modo. Non è giusto per l’organizzazione della serata che deve tenere sotto controllo il tutto facendo attenzione che vada tutto per il meglio e nel verso giusto e non è carino ne rispettoso per quella ragazza che starà da sola al tavolo in attesa che arrivi il ragazzo da conoscere. Allo speed date ci si partecipa con uno spirito diverso, con uno spirito più allegro e spensierato. Questo atteggiamento verrà riflesso anche verso le altre partecipanti che noteranno in voi una luce diversa e sarete più apprezzati. D’altronde, se son rose fioriranno.