Il blog dedicato alle risposte

10 semplici metodi per ridurre gli sprechi di cibo

10 semplici metodi per ridurre gli sprechi di cibo
0 Flares 0 Flares ×

Molte persone pensano ai rifiuti alimentari come a qualcosa di sostanzialmente innocuo. Errato. Per decomporsi correttamente il cibo necessita di aria e luce e il processo rilascia nell’atmosfera gas metano, che contribuisce al riscaldamento globale.

Si stima che gettiamo via UN TERZO del cibo che acquistiamo ogni settimana!



Così, creiamo un’infinità di immondizia perchè compriamo quantità eccessive di cibo oppure perchè acquistiamo alimenti freschi che deperiscono prima che li possiamo utilizzare.

Questi piccoli e semplici consigli possono aiutarci a ridurre gli sprechi, risparmiare un po’ e cercare, nel nostro piccolo, di aiutare il pianeta.

1: Fate la lista della spesa

Provate a pianificare i pasti della vostra settimana. Controllate bene le scorte nella dispensa e in frigorifero e poi segnate nella lista solo le pietanze extra che vi servono.

2: Rispettate la lista!

Portate la lista con voi e rispettatela punto per punto durante la spesa. Non lasciatevi tentare dalle offerte speciali e cercate di non entrare in un supermercato se siete affamati, poichè tornereste a casa con molto più di ciò che vi occorre realmente.

3: Curate la manutenzione del frigorifero

Controllate le guarnizioni della porta del frigo e impostate la temperatura fra 1 e 5 gradi per assicurare freschezza e longevità ai cibi.

4: Non gettateli via!

Un frutto che sta ammorbidendo può essere usato in una macedonia, una verdura che sta diventando troppo matura può essere rigenerata in una minestra.

5: Usate gli avanzi

Invece di buttare ciò che avanza nel cestino, perchè non usarlo per preparare un altra pietanza per la cena o il pranzo del giorno dopo? Quel po’ di tonno che non vi occorre oggi può essere usato domani per condire la pasta…

6: Invertite

Quando acquistate nuovi alimenti e li sistemate nella dispensa o in frigo, portate avanti quelli che avete già. Sistemate i nuovi dietro, così eviterete il rischio di trovare cibo andato a male in un punto in cui lo sguardo non arriva.

7: Servite porzioni ragionevoli.

Preparate piccole porzioni di cibo, tenendo presente che si può sempre fare il bis. Ciò è particolarmente importante per i bambini, che raramente comprendono quanto siano capaci di mangiare. Se poi avanzasse qualcosa, potrete sempre congelarlo e usarlo un’altra volta.

8: Comprate solo ciò che vi serve

Cercate di acquistare frutta e verdura sfusa invece che preconfezionata, così potrete prendere solo quella che vi occorre. Inoltre, rivolgetevi al macellaio e al salumiere per farvi fare porzioni adatte alle vostre necessità.

9: Congelate!

Se mangiate solo un po’ di pane al giorno, potete congelarlo e tagliare un paio di fette giusto qualche ora prima del pasto. Un’altra idea è quella di cucinare un po’ di più e poi congelare, così avrete sempre qualcosa di pronto da scaldare quando sarete troppo stanche/i per cucinare.

10: Create il compost

Alcuni scarti sono inevitabili, ma possiamo trarne dei benefici. Creando un piccolo contenitore per il compostaggio possiamo conferirvi la frutta e la verdura da buttare, che in pochi mesi diventerà concime di ottima qualità per le nostre piante. Potrete gettare nel composter anche scarti di carne o pesce, spruzzare un sottile strato di spray fermentante e aspettare.

Speriamo di essere stati utili!



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *